MAGGIO 2021

Un altro mese in cui abbiamo vissuto molto: situazioni belle, momenti tristi, indignazione, rabbia, disperazione, forza e passione.

 NIMA
La piccola anima è arrivata alla fine del Ponte dell'Arcobaleno e le è stato chiesto "Qual è stata la cosa più bella della tua vita?" - "Sono stato amato", rispose lei.

Nima è stata portata a Finca Noah a metà ottobre 2020. Si vedeva subito che era malata e debole. La sua pelliccia era appiccicosa e sporca. Farah non esitò a lungo, mise il gatto in macchina e andò con lei all'ospedale veterinario. Lì hanno scoperto che Nima aveva un tumore relativamente grande nel polmone, un fungo nella bocca e nella gola ed era in pessime condizioni. Farah ha deciso di portare Nima a Finca Noah per darle - sempre che sia eticamente giustificabile - il miglior trattamento e le migliori cure possibili. Nima è diventata la nostra gatta di campagna e tutti sapevano che era speciale.
Prima di dover lasciar andare Nima sul Ponte dell'Arcobaleno, è scomparsa due volte per diversi giorni. In quel momento tutti pensavamo che si fosse ritirata per morire. Ma entrambe le volte è tornata a casa sua, dalla sua famiglia. Alla fine, però, ci ha mostrato chiaramente che voleva che il suo viaggio con noi finisse. Ci manca, ma siamo felici che abbia avuto una bella casa alla Finca Noah per altri sette mesi, dove è stata amata da tutti.

 

SIMBA
Simba ha trovato la sua felicità. Il pastore tedesco tarchiato dallo sguardo dolce era solo da circa due settimane a Finca Noah. Simba è stato dato via, perché la famiglia proprietaria non aveva tempo per lui ...e così può vivere la sua vita... da solo nel giardino di una finca ha dovuto spendere. Appena pubblicato il primo video di Simba, era già prenotato! Qualche giorno dopo la sua nuova mamma è sbarcata a Maiorca per prenderlo. Pochi giorni prima della sua partenza per la Svizzera, Simba è stato esaminato, castrato e testato per la Leishmaniosi (il tema della Leishmaniosi, rispettivamente la corretta educazione su questa malattia, che può portare alla morte senza un trattamento adeguato, è una questione di cuore per Farah). Tutti i risultati erano positivi, il grande viaggio di Simba non era più in corso.

Siamo felici per Simba che ora può sperimentare con la sua nuova famiglia cose che prima non conosceva. Che non è più solo, ma sempre intorno a una persona che lo ama e si prende cura di lui. Che per la prima volta ha un vero tetto sulla testa, dove è bello e caldo d'inverno e ombreggiato e fresco d'estate. Ma siamo anche felici per la famiglia che ha finalmente trovato il cane del suo cuore.

 

SHUGGER
Con Shugger, Farah ha salvato dalla fame una femmina di Pointer che - insieme a vecchi materassi, mobili e rifiuti - era stata semplicemente lasciata in una proprietà. La sua famiglia, che è tornata in Germania, aveva il cagnolino semplicemente abbandonati a se stessi, gettati via, scartati. Non si trovano parole!

Shugger ha circa 10 mesi, è alta 45 cm e pesa circa 10 kg, cagna allegra, solare e divertente che si ingrazia subito tutti i cuori. Non è solo aperta a tutti gli umani, ma anche a cani e gatti. Ama giocare con altri cani, andare in acqua, imparare cose (anche senza Läckerlis) e dormire sulle sedie.  

MACHO
Macho è uno Spitz di 5 anni, alto 33 cm e con un peso di circa 5 kg, che è stato portato a Finca Noah da un'animalista spagnola. Il povero ragazzo è stato chiamato Maschio d'allevamento maltrattato e ha il suo tutta la sua vita finora in un angusto box per cani speso. Ogni ora, ogni minuto, ogni secondo della sua esistenza finora, il piccolo macho è stato rinchiuso in quella scatola, solo perché un umano voleva trarre profitto da lui. Una povera anima di cane che è stata abusata come macchina da riproduzione e non amata come membro della famiglia. Quando l'abbiamo messo a terra per la prima volta e per la prima volta nella sua vita aveva un terreno vero sotto i piedi, non era rinchiuso e aveva tutto il mondo davanti a sé, il piccolo non sapeva cosa gli stava succedendo. Molto immobile e rigido stava davanti a noi. E poi abbiamo lasciato i cani di Farah a lui - e dal piccolo, insicuro cane è diventato in pochi minuti un piccolo, felice macho con gli occhi brillanti e un sorriso in faccia. 

Macho è un vero raggio di sole. Dal primo secondo si è integrato benissimo nel branco di cani. Non reagisce ai gatti o ad altri animali. Macho può ritirarsi bene se diventa troppo frenetico per lui. Ama essere accarezzato, ma è ancora molto riservato e rigido quando lo si tocca. Macho è davvero un piccoletto sveglio e interessato che ora può scoprire il mondo per la prima volta nella sua vita.  

 

 

Re e Quenni
Farah ha portato i nostri figli problematici fuori di lì dopo una richiesta di aiuto da parte di un attento impiegato di una stazione di uccisione. Due anime spezzate, cani da catena, a cui era permesso di mangiare solo fuori dalla catena. Sono stati battuti alla ciotola del cibo e hanno dovuto divorare tutto velocemente. Chi era troppo lento, era picchiato, abusato, umiliato e degradato.

Quando King e Quenni sono venuti da noi, entrambi avevano già rifiutato il cibo per 7 giorni. Forse perché ha fatto riaffiorare le loro esperienze traumatiche, forse perché si erano semplicemente arresi. Non lo sappiamo. Ma non solo rifiutavano il cibo, erano apatici, spaventati, insicuri e distrutti. 

Li abbiamo messi uno accanto all'altro nella cuccia dopo il primo soccorso del veterinario (per fortuna Farah ha un grande autobus VW) e abbiamo iniziato a trattare le loro ferite e a rimuovere centinaia di zecche dal loro pelo. Re e Queeni hanno lasciato che tutto accadesse a loro. A un certo punto di quello stesso giorno, entrambi si alzarono e si strinsero insieme nella scatola di legno all'interno della cuccia. Lì sono rimasti per il momento. Siccome sapevamo che l'abusatore di animali era un uomo, era chiaro che solo una donna poteva prendersi cura di King e Quenni. Bene e chi è sempre nella fattoria con noi? Certo Farah! Ha iniziato immediatamente a "corrompere" i due con carne fresca tritata - che naturalmente ha funzionato. King e Quenni hanno iniziato a mangiare e questo il primo giorno. In quel momento avevamo tutti una bella sensazione di gioia, speranza e fiducia che saremmo stati in grado di dare alle due anime una nuova e bella vita senza violenza, abusi e paura.

Ma poi arrivò la prima notte! I due cani hanno infuriato per ore nella loro cuccia. Abbaiavano, ululavano e distruggevano tutto quello che potevano. Farah e Mike sono dovuti uscire più volte nel canile per calmare i due grossi cani. (Le notti seguenti continuò allo stesso modo: i cani distruggevano, gli umani cercavano di calmarli).

La mattina dopo non potevamo credere ai nostri occhi. Pura devastazione! Avevamo già alcuni cani con noi, che erano di tanto in tanto in "umore da festa" e l'energia poi si riduceva al canile. Ma non abbiamo mai visto una tale devastazione. A questo punto, non sapevamo perché si stavano scatenando così tanto. Era disperazione, paura, troppa energia, noia?

Per Farah, è stato subito chiaro che avevamo bisogno di una consulenza esterna. Ha pubblicato la storia di King e Quenni sui social media e ha ricevuto molti consigli, opinioni e suggerimenti. Allo stesso tempo, ha cercato di scoprire a quale razza di cane potevano appartenere i due.

Già il terzo giorno i due cani sono diventati più vivaci, più presenti, più rumorosi, più appariscenti e più aggressivi. Ma sempre solo quando nessuno era dentro o davanti alla cuccia. Appena qualcuno si avvicinava alla cuccia, sparivano nel loro box. E improvvisamente Farah ebbe una sensazione che non aveva mai avuto prima. Un sentimento di paura. Non poteva descriverlo, era una sensazione viscerale e doveva avere qualcosa a che fare con lo sguardo di Quennis. Da quel momento in poi, Farah non osò più entrare nella cuccia la sera durante la sua ultima corsa senza una compagna. La sua ansia aumentava e il re e Quenni diventavano sempre più vistosi. I due cani cominciarono a considerare la loro cuccia come il loro territorio e il loro comportamento fu di conseguenza. Ora sapevamo che ricevere consigli da persone sui social media non era sufficiente. Abbiamo dovuto avere un aiuto professionale.

Farah ha contattato la nota esperta di lupi Anna Hein (www.camchatca.de) con la quale ha spesso lavorato insieme nella protezione degli animali. Dopo che Anna ha saputo tutti i fatti su King e Quenni, ci ha consigliato di separare i due il più presto possibile. Anna dice anche che i due cani sono molto probabilmente cani da guardia e quindi notturni. Questi cani sono difficilmente addestrabili, perché la protezione del gregge è profondamente radicata nei loro geni. (questi cani sanno nel profondo qual è il loro compito: proteggere le pecore nel loro territorio con tutti i mezzi).

E ha continuato dicendo che non bisogna sottovalutare questi cani. Perché se si tratta di proteggere il territorio o le pecore, può succedere che i cani da guardia attacchino anche il proprio padrone, se entra nel territorio di notte. Dopo queste dichiarazioni la paura di Farah non è diminuita molto... Il fatto che uno dei due cani potesse impazzire e che dovevamo separarli il più presto possibile non occupava solo Farah, ma tutta la squadra.

E poi arrivò Jutta. Una donna di potere con i piedi per terra con oltre 40 anni di esperienza nel benessere degli animali. Un esperto di rifugi per animali. Non ha esitato a lungo, è entrata nella cuccia e senza esitazione ha messo il guinzaglio a Quenni. Naturalmente Quenni cominciò a reagire, ma Jutta rimase calma, professionale e sicura. Ha molta esperienza con i cani e lo si poteva vedere in ogni movimento. Quenni stava ancora cercando di bloccarsi, di reagire, quando Jutta la tirò fuori dalla scatola. Ma quando la cagna si rese conto che la volontà e la determinazione di Jutta erano più forti, si arrese. Si è lasciata andare e subito è diventata apatica, senza volontà, timorosa, insicura e di nuovo a pezzi. Farah alla fine ha dovuto portare Quenni nella sua nuova cuccia e questo anche senza museruola.

I due cani sono stati separati - e noi eravamo sollevati ma anche tristi di dovergli togliere quello che avevano sempre avuto nella loro vita: l'"altro". Quenni si seppellì nella sua nuova scatola, dove rimase per giorni. Anche il re si è sdraiato e basta. Si poteva vedere la tristezza, la paura e l'essere "rotto" nei suoi occhi. Cosa avevamo fatto a queste povere creature? Noi animalisti. È stata colpa nostra se si sono rotte per la seconda volta. La nostra coscienza colpevole ci ha accompagnato ogni minuto da allora in poi. I due cani se ne stanno nelle loro scatole. Non si alzavano nemmeno più per fare i "loro affari". Farah poteva nutrirli a mano, ma mangiavano bene solo di notte. Ma non solo: di notte i due sono diventati nuovamente attivi. Hanno ululato e abbaiato e naturalmente hanno distrutto tutto ciò che non era inchiodato (box, pavimento, tappeti di gomma, pareti, ecc.), King ha persino cercato di distruggere le massicce sbarre della cuccia una notte. Con la sua enorme forza, determinazione e l'obiettivo di arrivare in qualche modo a Quenni, riuscì a spingere le sbarre con il naso.

Pochi giorni dopo la separazione, una mattina è diventato molto veloce, molto frenetico alla altrimenti tranquilla Finca Noah. Abbiamo solo sentito come Mike ha gridato: "Quenni è scoppiato! Sotto shock, tutta la squadra ha reagito come se fosse stata punta da una tarantola. I sei cani che correvano liberi nel cortile sono stati portati in casa, qualcuno ha preso un guinzaglio e una museruola, e tutti si sono precipitati fuori dalla casa. Ma dov'era Quenni? Non c'era niente da vedere con i cavalli, i conigli, i cani nel canile o i gatti. Né potevamo distinguerla da altre parti. Alla fine l'abbiamo trovata, per caso, in un angolo buio tra la recinzione della proprietà e la casetta del giardino. Nella stessa condizione in cui l'avevamo vista due volte prima: apatica, senza volontà, spaventata, insicura e rotta. E ancora una volta Farah ha dovuto portarla in braccio. Ma questa volta torna alla sua vecchia cuccia, da suo fratello, alla loro scatola di legno condivisa.

Questo è stato per noi il momento più bello del mese di maggio. Il primo contatto dei due cani dopo essere stati separati per giorni. Quenni si accoccolò a suo fratello e lui le leccò delicatamente il muso. In quel momento c'era un silenzio, una soddisfazione, una liberazione e una felicità pura..

A posteriori, è stato sbagliato separare le due cose. Per la squadra è stato più facile lavorare con i cani e meglio per costruire un rapporto. Ma per King e Quenni i giorni di separazione furono solo un inferno. Il secondo era. 

Farah è stata in grado non solo di approfondire il suo rapporto con King nei giorni in cui erano separati, ma anche di costruire un rapporto con Quenni e ora ha rispetto ma non paura.

A questo punto non sappiamo nemmeno noi come procedere. Farah continuerà a cercare di ottenere i contatti giusti. Il fatto è che King e Quenni non possono essere semplicemente piazzati. Devono andare da un professionista che conosce i cani da guardia, li addestra e/o ha bisogno di loro per lavorare. Ma non sarà così facile con questi due, perché questi cani hanno subito una violenza enorme. Una violenza che è stata inflitta loro da un uomo.

Bambini gatto primavera
Di nuovo è primavera e di nuovo l'isola sprofonda in un mare di gatti non sterilizzati e i loro piccoli. Attualmente abbiamo tre mamme gatto con molti, molti bambini con noi.

Mike
No, non stiamo cercando un nuovo posto per il nostro capocantiere - non lo stiamo dando via! Ma Mike ha avuto sfortuna. È caduto così male con il suo skateboard nel suo tempo libero che si è rotto il braccio sinistro e ora sta camminando per due settimane con un gesso Mike ora manca con la sua energia in tutti gli angoli di Finca Noah e gli auguriamo una rapida e buona guarigione.

E infine alcune belle impressioni primaverili da Finca Noah.

    

Scritto da Nadia & Roger         

Aiutaci a salvare dalla strada gli animali di Maiorca. Ogni contributo va 100% agli animali. Tutti i membri dell'organizzazione lavorano in modo caritatevole e non ricevono alcun compenso per i loro sforzi.

Inoltre, mettendo "mi piace", commentando e condividendo puoi aiutarci a rendere la vita migliore per gli animali qui a Maiorca.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

SHARE:

CATEGORIE

ULTERIORI CONTRIBUTI

AGOSTO 2021

NUOVO ARRIVO ALLARME CUCCIOLO! Questo mese c'è stata molta attività alla Finca Noah. Il motivo sono i nostri nuovi cuccioli e cani giovani. Sette cagnolini, tutti su

leggere di più "

LUGLIO 2021

Faceva caldo a luglio, anche a Finca Noah. È il momento in cui ti piace fare una siesta. NEUANKÖMMLINGE JOHNBOY Johnboy è un piccolo mix bassotto (secondo la nostra Manuela

leggere di più "

GIUGNO 2021

NEUANKÖMMLINGE RUBINA con i gattini ONIX e SAPHIR Rubina, la piccola e dolce cagna Podenco, ha circa 2 anni e mezzo, è alta 37 cm e pesa 7 chili.

leggere di più "

APRILE 2021

Animal Police - Finca Noah - dall'inizio fino ad oggi! Dopo 15 mesi di pianificazione e riprogrammazione, lavoro sudato, stress, insicurezze, dubbi, lacrime, muscoli doloranti, sorprese e

leggere di più "

MARZO 2021

Un terribile, triste e indimenticabile mese di marzo sta per finire! Guardate cari amanti degli animali la realtà puri - immagini dell'orrore - non guardate altrove! Così

leggere di più "