GIUGNO 2021

NUOVI ARRIVI

RUBINA con i gattini ONIX e SAPHIR

Rubina, la piccola e dolce cagna Podenco, ha circa 2 anni e mezzo, è alta 37 cm e pesa 7 chili.

Ecco una storia straziante con un lieto fine! Recentemente un uomo è venuto a Finca Noah per ottenere cibo per la sua colonia di gatti di cui era responsabile. Raccontò a Farah di aver scoperto un piccolo cane femmina in una finca abbandonata, ma purtroppo non ebbe la possibilità di avvicinarsi a lei perché stava proteggendo ferocemente due gattini. Ha continuato dicendo che i due gattini dovevano essere molto, molto giovani perché avevano ancora gli occhi chiusi. Preoccupato per questi gattini, ne ha parlato con un conoscente. Ha deciso di accogliere i due bambini. Anche se il cane abbaiava e ringhiava, il conoscente è riuscito a prendere i bambini. Il giorno dopo l'uomo tornò sul posto per vedere se poteva vedere una madre gatta da qualche parte, o altri gattini. Non ha trovato nessun gatto, ma di nuovo la cagna da cui i gattini erano stati presi. L'uomo disse che era stata nello stesso identico angolo in cui era stata il giorno prima con i gattini. La cagna aveva pianto miseramente, ululato e cercato l'angolo ancora e ancora.

L'uomo e sua moglie andavano a dare da mangiare al cane ogni giorno. Ma la cagna non mangiò nulla - il cibo rimase intatto, giorno dopo giorno....E ogni giorno la cagna ululava, piagnucolando dolcemente tra sé e sé, con il cuore di una madre spezzata. In profondo lutto per la perdita dei "suoi" bambini.

Devi dire a Farah una cosa del genere solo una volta. Era scioccata dal fatto che questa cagna fosse stata semplicemente portata via dai due gattini. Indignato dal fatto che nessuno avesse considerato cosa significava questa situazione per la cagna, che aveva sviluppato sentimenti materni e ora cercava i suoi piccoli ogni giorno. Era chiaro a Farah: i due gattini e la cagna dovevano essere riuniti. Farah chiese all'uomo se i due gattini erano ancora con il conoscente, e lui rispose affermativamente. Poi ha detto: "Ti do tutto il cibo gratis, ma in cambio tu porti entrambi i gattini e la cagnetta a Finca Noah e lo fai molto velocemente".

Appena detto che fatto! Da questo giorno la dolce piccola Rubina e i suoi due gattini neri come la pece sono con noi. Onix e Saphir hanno circa due settimane e devono ancora essere "coccolati" da noi regolarmente. Come esattamente i due gattini siano sopravvissuti i primi giorni, nessuno lo sa. Il fatto è che la puttana istintivamente ha fatto tutto bene. Rubina ora si prende cura dei bambini con noi. Li pulisce e li accarezza quotidianamente. Fa anche la guardia ai gattini, che attualmente vivono con lei a Casa Jeannine, dagli altri gatti e dai cani.

Rubina è una madre molto premurosa e vediamo ogni giorno il suo sorriso sul viso, la sua felicità, la sua gratitudine, la sua gioia e il suo affetto. Rubina, Onix e Saphira sono ovviamente collocati solo insieme.

LLUNA e CANDELA

Le due cagne Lluna e Candela ci sono state date insieme perché i loro proprietari si sono trasferiti da una casa a un appartamento. Se non li avessimo portati da noi, sarebbero finiti in una stazione di uccisione.
Abbandonato dalla sua stessa famiglia, deportato, eliminato e condannato a morte. Come puoi comportarti così? Non si regalano semplicemente i membri della famiglia, gli esseri viventi, gli amici, le anime? Che tipo di persone sono quelle che giustificano un atto del genere con convinzione e hanno ancora una buona sensazione...?

LLUNA

Lluna è una cagna di razza mista, probabilmente un misto pastore tedesco (con orecchie pendenti), forse con un po' di Labrador. Ha circa sei anni, è alta 55 cm e pesa circa 25 kg.

Lluna è un cane sicuro di sé, felice, coccolone e totalmente orientato alle persone. Ama le nostre passeggiate, che facciamo due volte al giorno con lei - e naturalmente tutti gli altri cani. Sulla strada vuole sempre essere la prima. Lluna va d'accordo con altri cani, purché non siano dominanti e vicini. LLuna può conquistare subito le persone. Sospettiamo che Lluna non vada d'accordo con i gatti. Purtroppo Llumas coda è coupiert, perché non sappiamo purtroppo anche. (Una macchia). Ma con l'aiuto del nostro veterinario svizzero Jann Rapp troveremo una soluzione affinché Lluma non debba rimanere sull'isola ma possa volare verso una bella famiglia in Svizzera o in Germania.

 

CANDELA         

Candela è anche una cagna di razza mista, sospettiamo un mix Labrador. Anche lei ha circa sei anni, è alta 52 cm e pesa 21 kg.

Candela è proprio come la sua amica Lluna assolutamente orientata alla gente e un vero raggio di sole. È molto giocherellona e ama molto quando le persone si divertono con lei. Ma ha un'altra passione: il suo peluche (un cane nero). Il piccolo talismano peloso è stato il suo compagno costante fin dall'inizio. La sua cosa preferita è portare l'animaletto con sé nella sua scatola di legno, dove di solito rimane a causa del caldo. Anche il suo punto forte in assoluto è andare a fare una passeggiata. Recentemente ha iniziato a guardare oltre i muri con interesse, o a saltare sui muri. La sua natura è molto sociale con gli altri cani. Come va con i gatti, purtroppo non lo sappiamo ancora. 

Purtroppo, i due cani sono stati probabilmente picchiati. Lo si può vedere nella loro reazione quando si agitano le mani troppo velocemente o troppo freneticamente.

 

La lepre POCOYO

Il dolce e mansueto coniglio con le grandi orecchie pendenti ci è stato portato dal veterinario Dr. Pirron. Era stato attaccato da un cane ed era gravemente ferito. I suoi proprietari hanno portato il coniglietto dal dottor Pirron, che ha immediatamente eseguito un intervento chirurgico di emergenza su di lui. Non sappiamo perché Pocoyo non sia stato ripreso dai suoi proprietari.

La dottoressa Pirron ci ha contattato perché Animal Police dà a tutti gli animali una casa - e perché sapeva che avevamo un paradiso per coniglietti di 220 metri quadrati, che attualmente ospita sette coniglietti adulti e un coniglietto (il coniglietto è il nostro coniglietto di Pasqua perché è nato il Venerdì Santo. Sua madre abbiamo preso in consegna in quel momento, senza saperlo, già incinta).

Pocoyo era molto debole nei primi giorni con noi e onestamente io (Nadia) avevo grandi preoccupazioni se il tenero coniglietto sarebbe sopravvissuto. Ma le sue condizioni sono migliorate di giorno in giorno e - cosa posso dire - oggi è un coniglietto sano e coccolone che ama essere coccolato.

 

La nostra famiglia di pavoni

Devi sapere che abbiamo già due pavoni femmina con noi da qualche mese. Per Farah era chiaro fin dall'inizio che un giorno in più arriverà sicuramente. Dal momento che abbiamo lo spazio. Un giorno il vicino venne a chiedere a Farah se era disposta a prendere in consegna i suoi due pavoni (un lui e una lei), perché lui non ne aveva più bisogno. Senza pensarci due volte, Farah accettò immediatamente.

E poi è arrivata questa domenica. Il vicino ha chiamato e ha detto a Farah che avrebbe portato i pavoni in cinque minuti. Farah pensò che fosse un po' strano che stesse parlando di una famiglia..... ma scese subito al piano di sotto con me Nadia e aspettammo il vicino. Quando il vicino è arrivato, ha aperto il bagagliaio della sua auto - e cosa abbiamo visto? Un'intera famiglia di pavoni! Papà pavone, mamma pavone e cinque giovani pavoni di pochi giorni. Il nostro stupore era grande e il ritorno della famiglia non era un'opzione. A causa degli uccelli rapaci che sorvolano regolarmente Finca Noah, non potevamo lasciarli liberi nel recinto. L'unica opzione che avevamo in fretta era quella di ospitare i pavoni nel nostro ex canile di quarantena. Il problema con queste cucce, tuttavia, è che gli undici cuccioli che avevamo in esse l'anno scorso mordevano i buchi nel recinto, quindi abbiamo dovuto classificare le cucce come meno che ideali per motivi di sicurezza e rischio di lesioni. Farah ha deciso di far costruire nuove cucce di quarantena sicure. Abbiamo messo temporaneamente quelli scartati con il nostro pollame dove non rappresentavano un pericolo.
Quando la famiglia di pavoni è venuta da noi questa domenica e avevamo urgente bisogno di trovare una sistemazione, ci siamo subito resi conto che anche il canile non era l'ideale per i pavoni. Da un lato c'erano ancora le buche, quindi avremmo dovuto ricoprire tutto, dall'altro le cucce avrebbero dovuto essere ancorate nel terreno a causa dei serpenti e dei ratti. Entrambe le cose non erano possibili in poco tempo e per ragioni finanziarie. Nell'emergenza abbiamo coperto la cuccia con un foglio trasparente, in modo che i piccoli pavoni non potessero scappare o farsi male. Contro i serpenti e i ratti abbiamo messo delle pietre temporanee intorno alle cucce. Non è una soluzione ottimale, ma è l'unica che abbiamo potuto realizzare nel poco tempo a disposizione, in modo che la famiglia di pavoni sia in qualche modo protetta e sicura.

Non appena sarà finanziariamente fattibile, la ricostruzione del canile sarà il nostro prossimo progetto.

 

I CUCCIOLI DI STRADA A SANTORINI (Grecia)

Farah non solo salva gli animali che vi presentiamo qui ogni mese. Ce ne sono molti altri che non vengono mai menzionati. Spesso gli animali vengono affidati a una famiglia perché, per esempio, la cura è così intensa che non possiamo prenderli in carico in termini di tempo, o spesso perché semplicemente non abbiamo spazio alla Finca Noah. A volte Farah trova una nuova casa adatta quasi prima che l'animale sia stato salvato. Questo è possibile solo perché Animal Police ha una grande rete. La ricerca di una nuova casa, i controlli preliminari, le vaccinazioni, i passaporti, i voli ecc. sono poi organizzati da Farah "in un colpo solo", per così dire. Poi spesso passa quasi tutta la notte al telefono, scrivendo WhatsApp ed e-mail. Ma al mattino tutto è organizzato e in poche ore un animale che è stato maltrattato per anni può essere dato a un buon posto nuovo e iniziare una nuova vita.

E Farah si attiva anche al di fuori di Maiorca quando gli animali hanno bisogno di aiuto. Così anche circa due settimane fa dopo la chiamata d'emergenza di una famiglia svizzera che ha passato le vacanze a Santorini. Se Farah non fosse stata in Svizzera in quel momento, dove doveva lavorare (in qualche modo le spese di gestione sono tutte da pagare), i quattro cuccioli che sono stati trovati da soli per strada a Santorini sarebbero già andati lì. Farah si sta organizzando per far uscire i cuccioli. Le barriere linguistiche e le vaccinazioni per farli uscire stanno ritardando il tutto. I cuccioli sono ora in affidamento presso una famiglia in Grecia fino a quando Farah potrà prenderli. Riferirò su questo nella newsletter di luglio.

INOLTRE...

RE e REGINA

Ho scritto di loro in dettaglio il mese scorso, quindi ecco un breve aggiornamento: King e Queeni si sono sistemati bene con noi - se si può dire così con queste anime maltrattate. In ogni caso, i due hanno iniziato a giocare insieme. O meglio, ognuno di loro sta giocando con un giocattolo. Ora si sdraiano anche sul bordo della cuccia ogni giorno e seguono con interesse le attività nel cortile. Entrambi amano particolarmente fare il bagno nella loro piscina per cani. I due hanno anche iniziato a mangiare ora quando Farah è accanto a loro. King è spazzolato quotidianamente da Farah e ora sembra ancora più "ribassista".
Gli uomini sono ancora un grande problema. Solo io e Farah possiamo andare nella cuccia per occuparci dei cani, dar loro da mangiare, pettinarli e pulire il box e la cuccia. In realtà Mike, il nostro maestro di giardino, sarebbe l'uomo giusto per abituare lentamente i due agli uomini. Ma non siamo ancora così lontani e non vogliamo affrettare nulla - o addirittura peggiorare ancora le cose.
Alla fine di giugno abbiamo un appuntamento importante con il veterinario. I due devono essere esaminati urgentemente. King è purtroppo positivo alla leishmaniosi e dovrebbe essere trattato con urgenza. Farah ed io non sappiamo ancora come gestiremo il trasporto con i due dal veterinario. Tuttavia, l'affermazione di Farah è sempre: non posso fare, non voglio fare. J In ogni caso, ve ne parlerò anche nella prossima newsletter, potete essere curiosi.....

 

GRAZIE MILLE!!!

Dal profondo dei nostri cuori ringraziamo l'azienda STRIKER Food and Beverage AG,

Grazie alla loro donazione, siamo stati in grado di aumentare lo standard di sicurezza nel grande canile di 300 metri quadrati in modo che sia a prova di fuga 100%. Grazie Mirjam, Rafa e Martin, ora nessun cane può scappare garantito!

 

Anche al Birrificio privato Glattfelder GmbH un sincero ringraziamento va a tutti.

Con la loro donazione abbiamo potuto rinnovare il pavimento della stalla dell'asino Pablito e del cavallo Argos. Prima c'era solo un pavimento di ghiaia. Questo non solo puzzava ed era molto poco igienico, ma era anche malsano per gli zoccoli. Grazie alla donazione abbiamo potuto installare un pavimento sanitario, che non solo è molto più sano per gli animali ungulati, ma anche più igienico e più facile da pulire.

 

Finalmente qualche bella impressione dalle nostre "camere dei bambini".

 

^

Aiutaci a salvare dalla strada gli animali di Maiorca. Ogni contributo va 100% agli animali. Tutti i membri dell'organizzazione lavorano in modo caritatevole e non ricevono alcun compenso per i loro sforzi.

Inoltre, mettendo "mi piace", commentando e condividendo puoi aiutarci a rendere la vita migliore per gli animali qui a Maiorca.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

SHARE:

CATEGORIE

ULTERIORI CONTRIBUTI

AGOSTO 2021

NUOVO ARRIVO ALLARME CUCCIOLO! Questo mese c'è stata molta attività alla Finca Noah. Il motivo sono i nostri nuovi cuccioli e cani giovani. Sette cagnolini, tutti su

leggere di più "

LUGLIO 2021

Faceva caldo a luglio, anche a Finca Noah. È il momento in cui ti piace fare una siesta. NEUANKÖMMLINGE JOHNBOY Johnboy è un piccolo mix bassotto (secondo la nostra Manuela

leggere di più "

MAGGIO 2021

Un altro mese in cui abbiamo vissuto molto: situazioni belle, momenti tristi, indignazione, rabbia, disperazione, forza e passione. NIMADie piccola anima è venuto alla fine

leggere di più "

APRILE 2021

Animal Police - Finca Noah - dall'inizio fino ad oggi! Dopo 15 mesi di pianificazione e riprogrammazione, lavoro sudato, stress, insicurezze, dubbi, lacrime, muscoli doloranti, sorprese e

leggere di più "