LUGLIO 2021

Faceva caldo a luglio, anche a Finca Noah. È il momento in cui ti piace fare una siesta. 

NUOVI ARRIVI

JOHNBOY

Johnboy è un piccolo mix bassotto (secondo la nostra Manuela Rapp, potrebbe esserci ancora Papillon in lui), ha circa due anni, è alto 30 cm e pesa circa cinque chili.

Johnboy è stato salvato dal suo squallido ambiente da una donna spagnola in condizioni pietose e portato da noi dopo aver dovuto passare una notte dal veterinario. Il suo corpicino era completamente coperto di pulci e cacca di pulce. Un mucchio di miseria incollata. Johnboy viveva, o meglio vegetava, in un appartamento disordinato tra spazzatura, cacca di cane, giornali, scatole, cibo avariato, ratti e scarafaggi.

Quando Johnboy è stato portato da noi era spaventato e insicuro. Il piccolo aveva visto a malapena la luce del giorno e non era mai stato fuori. Le persone, gli altri cani e i gatti erano estranei per lui. Ma Johnboy si è subito innamorato di Farah al primo contatto. Lei gli dava il sostegno necessario, lui poteva fidarsi di lei. Johnboy segue Farah da allora. Dove c'è Farah, c'è anche lui. E quando la perde stupidamente di vista, inizia a cercarla. Johnboy è entrato nel cuore di Farah dal primo contatto visivo. È stato anche quello che ha reso Farah infedele al suo principio di "nessun cane nel letto" (hihi).

Johnboy è con noi da circa due settimane. Nel frattempo, si è unito sempre di più al branco di cani ed è diventato un cane felice, curioso e aperto. Farah è ancora la sua principale badante, ma quando lei non è nel cortile, Johnboy può ora aspettare senza cercarla e ululare. Va molto d'accordo con gli altri cani e con i gatti. Sembra anche che riesca a fidarsi sempre di più delle persone.

 

MURTA

Murta è una cagna Pastor Mallorquin, di circa dieci anni, alta 66 cm e del peso di circa 32 chili.

Murta è stata abusata come cane da catena e da guardia e come macchina per partorire per tutta la sua vita. La donna svizzera che ha portato Murta a Finca Noah ci ha detto che un maiorchino ha venduto la sua finca con vari animali, ma i nuovi proprietari non hanno voluto prendere in consegna questi animali. Murta sarebbe quasi certamente finito nel centro di uccisione se non fosse stato per questo coraggioso animalista che non voleva stare a guardare. In occasione del passaggio di consegne, l'ha detto in poche parole:

"Sono senza parole! La storia di Murta mostra chiaramente che tipo di rapporto hanno certi maiorchini con gli animali, che molti considerano ancora come merci. Prima gli danno una vita che non è tale e quando non c'è più bisogno e non si può fare profitto, nessuno si preoccupa di quello che succede all'animale. È così tipico!"

Murta è un cane fantastico, tenero e dolce. È molto equilibrata, calma, ama le persone (compresi i bambini) e va molto d'accordo con gli altri cani. Murta ama essere accarezzato e coccolato. Andare a fare una passeggiata è un punto culminante per lei. Dobbiamo ancora scoprire esattamente cosa pensa dei gatti, ma ignora gli animali piumati e con gli zoccoli. Murta è molto attenta e obbedisce bene, ma non sopporta i ciclisti e i motociclisti.
Stiamo cercando un posto tranquillo dove vivere per questo adorabile cane. Murta dovrebbe poter vivere gli anni che le restano in una famiglia che la ami, che si prenda cura di lei, che le dia sicurezza e una bella casa.

ANNIE

La signora Kangal mongrel Annie, di origine svizzera, è nata nel 2015 e vive attualmente in una casa di accoglienza privata. È estremamente amichevole, orientata alla gente ed estroversa. Annie va d'accordo con le persone della sua stessa specie, ama la maggior parte dei gatti e pensa che i bambini siano fantastici. Ama guidare, ma a volte può anche essere lasciata sola. La bella signora dei cani è intelligente, ama imparare rapidamente e conosce bene l'ABC dei cani.

Stiamo cercando una casa per Annie in Svizzera, dove possa iniziare una nuova fase della sua vita come membro a pieno titolo della famiglia. Annie vuole persone premurose che le diano una vita bella e attiva e dove possa restituire l'amore che le viene dato come cane di famiglia. Ha bisogno di una casa con un giardino.

Annie è già in Svizzera e non vede l'ora di visitarla, se è interessata.

Si prega di contattare Nadja Wüthrich al Mobile 0041 76 342 78 63 o e-mail help@animalpolice.ch

 

I CUCCIOLI DI STRADA A SANTORINI (Grecia)

Aggiornamento: Nei prossimi giorni, Farah volerà a Santorini per portare i cuccioli di Labrador mix a Maiorca.

Animal Police non conosce limiti quando si tratta di salvare gli animali. Volano anche dall'altra parte del mondo per le povere anime.

INOLTRE...

LUZ

Luz, la nostra cagna pastor-mallorquin- cuddle-ball-mix, ha circa dieci anni, è alta 67 cm e pesa circa 28 chili.

Luz ci sta particolarmente a cuore perché è stata con noi alla Finca Noah per più di quattro mesi. Sfortunatamente, ha anche dovuto passare tutta la sua vita su una catena corta. Solo, dimenticato in una proprietà senza alcun contatto.

Ma un giorno la sua vita sembrò prendere una svolta. Uno spagnolo che passava davanti alla proprietà ogni giorno ebbe una tale pietà per il cane "coccolone" che la prese senza pensarci due volte. Il problema in quel momento, però, era che non poteva portare il cane a casa con sé. Così era lì, con una cagna in macchina che aveva disperatamente bisogno di un posto per dormire. Non ricordo esattamente come ha avuto il numero di telefono di Farah. In ogni caso, un giorno un uomo disperato e piangente chiamò chiedendo un aiuto rapido. A quel tempo, il soggiorno con noi doveva essere temporaneo, circa tre o quattro settimane. L'uomo gli ha parlato di una zia a Barcellona che gestisce un'organizzazione per la protezione degli animali. Voleva portarci Luz personalmente. Per i primi giorni, l'uomo venne regolarmente a Finca Noah per visitare la "sua" Luz. Le portava dolcetti e giocattoli e spesso si sedeva con lei nella cuccia. Ma poi le visite sono diventate sempre meno frequenti e ora l'uomo non viene più. Quando Farah ha chiesto cosa stava succedendo a Luz, non c'era una risposta chiara.

Luz è con noi da più di quattro mesi ormai. Dalla catena alla cuccia, per così dire. Dovrebbe essere questa la sua nuova vita? Luz non merita una vita dignitosa? Una vita come gli altri cani di famiglia? La sua vita dovrebbe iniziare con una catena e finire in un canile?

Desideriamo molto per Luz che possa trascorrere il tempo che le resta con una famiglia. Una famiglia dove riceve amore, sicurezza, fiducia, attenzione e coccole. Deve esistere una cosa del genere!

Luz è un cane coccolone che ama stare con le persone, ma non le piacciono cani e gatti. Invece, è indifferente ai polli e ai cavalli. Adora cercare le prelibatezze o semplicemente annusare. Una famiglia con un giardino dove Luz può entrare e uscire a piacimento sarebbe l'ideale. Luz è più grande, ma quando ha in mente qualcosa, vuole seguire un sentiero, o ha avuto abbastanza di una passeggiata, può essere davvero testarda - e consumare un sacco di energia per seguire il sentiero, o tornare a casa il più velocemente possibile. Per il resto, è più una camminatrice lenta e tranquilla che ama annusare in giro.

IL NOSTRO GATTO YEARLINGS

Come ogni anno, Mallorca è inondata da innumerevoli gattini in primavera e in autunno (non vogliamo parlare della mancanza di castrazione qui). Così al momento abbiamo molti, molti gattini di tutte le dimensioni, colori ed età a Finca Noah. I cuccioli di gatto sono di solito riservati in poco tempo e vengono adottati volentieri. Questo mese, tuttavia, vorremmo attirare l'attenzione sui nostri "yearlings", cioè i gatti che hanno ormai più o meno un anno. Perché questi simpatici gattini erano una volta dei bambini, ma perché non siamo riusciti a piazzarli un anno fa, ora sono poco interessanti per la maggior parte dei cercatori di gatti.

Il problema dei "gatti non più cuccioli" è che più a lungo stanno in un rifugio, più difficile è per loro guadagnare di nuovo la fiducia con le persone. Lo vediamo ogni giorno con noi. Attualmente abbiamo più di 100 animali nella fattoria e purtroppo sempre troppo pochi volontari. Quando abbiamo dato da mangiare a tutti gli animali a quattro e a due zampe, pulito i recinti, fatto altre cose quotidiane e portato a spasso i cani, è quasi ora di fare di nuovo il giro della sera... Qualcuno che passa ore ogni giorno nel recinto dei gatti e può costruire la fiducia con i gatti è purtroppo qualcosa che abbiamo - come tutte le altre organizzazioni di protezione degli animali. Questo è esattamente ciò che condanna la maggior parte dei gatti "anziani": le loro nuove famiglie vogliono gattini fiduciosi che siano coccolosi, che giochino e che si presentino sempre quando si torna a casa.

Dei nove gatti che abbiamo dall'anno scorso, almeno la metà sono "addomesticati", per così dire. Questo significa ora che gli altri non troveranno mai una famiglia? Solo perché noi umani, che siamo intorno a loro ogni giorno, non abbiamo tempo per tutti?

Per i nostri gatti cerchiamo famiglie che siano pazienti. Per i quali non importa se il gatto passa le prime settimane da qualche parte sotto il letto perché ha paura, è insicuro, deve abituarsi alla nuova situazione. Famiglie che non si preoccupano che il loro gatto non si avvicini felicemente ad ogni visitatore.

La fiducia con i nostri gatti può essere costruita, ma ci vuole tempo!

AGGIORNAMENTO: RE E REGINE

La gioia regna: i due hanno fatto buoni progressi! Mike può ora distribuire croccantini attraverso il cancello della cuccia e io (Nadia) posso entrare nella cuccia senza che entrambi fuggano immediatamente nella loro scatola di legno. Anche all'ora dei pasti, ora è diventato più comune per loro aspettare ansiosamente il cibo, proprio come tutti gli altri cani. In passato, correvano immediatamente nella loro scatola e uscivano solo quando la cuccia era di nuovo vuota. (Tranne Farah. Con lei, è iniziato qualche settimana fa che hanno smesso quando è entrata nel canile).

Dato che stavano progredendo così bene, un giorno abbiamo deciso di spostarli nella cuccia esterna di 300 metri quadrati in modo che potessero fare del vero esercizio. Farah vorrebbe portarli a spasso un giorno, quindi questo sarebbe un piccolo passo nel grande mondo. Il giorno in questione, l'esperta di lupi Anne è venuta a trovarci con suo marito (un addestratore di cani) e i bambini. Ma prima di poter spostare i due cani nella cuccia esterna, abbiamo dovuto mettere loro un'imbracatura di sicurezza. Ed è allora che sono iniziati i problemi. Non avevano mai indossato un'imbracatura in vita loro! Dato che entrambi i cani erano nella loro scatola di legno e non potevamo spostarli fuori, abbiamo dovuto mettergli le imbracature nella scatola. Questo era "divertente". Farah e io abbiamo tirato, spinto, sollevato, messo su - e a un certo punto avevano davvero le imbracature. Devo aggiungere che prima di mettere le imbracature, avevamo messo la museruola. Il re lasciava fare, ma Queeni non lo trovava affatto divertente. Si è scatenata e ha cercato di togliersi la museruola, cosa che ha fatto più e più volte.

Ora dovevamo "solo" tirarla fuori dalla scatola, dalla cuccia, attraverso il cortile e nella cuccia esterna (hihi). Tutto questo si è rivelato non così facile, dopo tutto. Farah e io eravamo pronti, i cani avevano imbracature, museruole (King) e guinzagli - eravamo pronti a partire. Non lo dimenticherò mai. Entrambi i cani rinchiusi e davvero rinchiusi. Queeni ha iniziato a girare e più tiravamo, più i cani resistevano. Ma io e Farah non potevamo arrenderci. Non so come fosse con Farah, perché dovevo concentrarmi completamente sul mio compito. In ogni caso, ho tirato King attraverso il cortile con tutta la mia forza sul guinzaglio. E potete credermi, ho dovuto tirare davvero. Farah probabilmente ha fatto lo stesso e alla fine l'abbiamo fatto, avevamo entrambi i cani nella nuova cuccia. Farah ed io eravamo felicissimi. Finalmente i due potevano muoversi, sfogarsi, annusare, marcare e - anche se solo per un breve periodo - vivere una normale vita da cani. Li abbiamo lasciati senza guinzaglio. Queeni è stata la prima a sdraiarsi in un angolo della cuccia, molto vicino al recinto, e a rimanerci. King la seguì e si sdraiò accanto a lei. I cani sono rimasti nello stesso angolo per tutto il tempo. Il re alla fine cominciò ad alzare la testa e a guardarsi intorno, Queeni no. Il re allora beveva anche lui, Queeni no. Avevamo fatto un errore?

Farah e io abbiamo fatto i turni per stare nella cuccia con i due cani per circa due ore. Quando alla fine abbiamo voluto metterli di nuovo al guinzaglio per tenerli a freno, erano ancora entrambi sdraiati lì come lo erano stati ore prima. Riportarli nella "loro" cuccia è stato esattamente lo stesso che portarli fuori: si sono bloccati e hanno fatto resistenza e io e Farah abbiamo dovuto tirare come pazzi e non potevamo lasciarli andare. Ma all'improvviso, a metà strada, i due si resero conto - soprattutto quello di Queeni era ben visibile - che avevano il permesso di rientrare nella loro casa. Entrambi i cani hanno smesso di bloccarsi e sono corsi più velocemente possibile nella "loro" cuccia. Appena entrati, erano di nuovo Re e Queeni, proprio come li vediamo ogni giorno.

L'intera azione in realtà non stava andando per niente bene per me e Farah. Tutto in noi resisteva a questo metodo. Ma la nostra specialista dei lupi e suo marito, che è un addestratore di cani, come ho detto, hanno pensato che questa mossa doveva essere messa alla prova, in modo che i cani si rendessero conto che era fuori dalla loro cuccia familiare, in una nuova e di nuovo indietro.
Senza l'"animazione" dei nostri esperti di lupi e cani, Farah ed io probabilmente non ce l'avremmo fatta. Ma ha funzionato e i due esperti di animali sono convinti che i cani si abitueranno se saranno spostati regolarmente nella cuccia esterna e poi di nuovo indietro, e che andrà sempre meglio. Vedremo e riferiremo su questo.

Vi presentiamo...

NADJA WÜTHRICH

Nadja Wüthrich è un'appassionata attivista per la protezione degli animali e amante dei cani. Fa volontariato presso l'Associazione regionale per la protezione degli animali di Basilea da 15 anni, ne è stata la presidente per dieci anni ed è responsabile del dipartimento cani e casi di protezione degli animali. Farah e Nadja si sono incontrate e conosciute tre anni fa. Animal Police è l'unica organizzazione con cani con cui Nadja Wüthrich lavora. Nadja li descrive come amichevoli, familiari, appassionati ma non dilettanti, onesti e aperti.

Non vediamo l'ora di continuare una buona cooperazione!

Impressioni di Finca Noah

Aiutaci a salvare dalla strada gli animali di Maiorca. Ogni contributo va 100% agli animali. Tutti i membri dell'organizzazione lavorano in modo caritatevole e non ricevono alcun compenso per i loro sforzi.

Inoltre, mettendo "mi piace", commentando e condividendo puoi aiutarci a rendere la vita migliore per gli animali qui a Maiorca.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

SHARE:

CATEGORIE

ULTERIORI CONTRIBUTI

AGOSTO 2021

NUOVO ARRIVO ALLARME CUCCIOLO! Questo mese c'è stata molta attività alla Finca Noah. Il motivo sono i nostri nuovi cuccioli e cani giovani. Sette cagnolini, tutti su

leggere di più "

GIUGNO 2021

NEUANKÖMMLINGE RUBINA con i gattini ONIX e SAPHIR Rubina, la piccola e dolce cagna Podenco, ha circa 2 anni e mezzo, è alta 37 cm e pesa 7 chili.

leggere di più "

MAGGIO 2021

Un altro mese in cui abbiamo vissuto molto: situazioni belle, momenti tristi, indignazione, rabbia, disperazione, forza e passione. NIMADie piccola anima è venuto alla fine

leggere di più "

APRILE 2021

Animal Police - Finca Noah - dall'inizio fino ad oggi! Dopo 15 mesi di pianificazione e riprogrammazione, lavoro sudato, stress, insicurezze, dubbi, lacrime, muscoli doloranti, sorprese e

leggere di più "